Il pensiero scritto da Antonino nel dare il nome "Ethos" all'Associazione Musicale :

 

"La dottrina dell'ETHOS, ossia le qualità morali e gli effetti della musica sembra avere radici nella concezione pitagorica della musica come microcosmo, un sistema di suoni e ritmi regolato dalle stesse leggi matematiche che operano nella totalità della creazione visibile ed invisibile.

In questa concezione la musica non è soltanto un'immagine inerete dell'ordine universale, ma anche una forza che può agire sull'universo, di qui deriva, infatti, l'attribuzione di miracoli ai leggendari musicisti della mitologia.
Un'epoca successiva, ispirata ad un accresciuto rigore scentifico, sottolinea gli effetti della musica sulla volontà e quindi sul carattere e la condotta degli esseri umani."
 
                                 Antonino Miserendino